Come migliorare il profilo Instagram del negozio

Condividi

Hai un’attività commerciale e non sai come renderla gradevole e appetibile su Instagram?

Bene, ecco qui 6 consigli per partire col piede giusto e distinguerti dagli altri, ovvero alcune azioni che puoi intraprendere da subito per migliorare il tuo canale Instagram e renderlo più virale.

Andiamo con ordine:

Come gestire i link nella bio di Instagram

  1. Biografia breve e foto profilo con il logo. La foto profilo non è mai la tua faccia, ma il tuo logo, il tuo marchio. Nella biografia descrivi in breve la tua attività e inserisci l’hashtag di riferimento principale che lo connota. Non lasciare link rotti, ovvero URL che non portano ad alcuna pagina. Per aumentare il numero dei link puoi utilizzare alcune applicazioni ad hoc da cellulare come linktree, disponibile sia per IOS che per Android. Quest’ultima ti permette, con un indirizzo web unico da inserire nel profilo IG, di aprire un menù con più link (es. blog, i tuoi ulteriori canali social, ecc.).
  2. Seleziona gli hashtag da inserire nei post: gli hashtag sono come dei contenitori dentro i quali vai a mettere delle fotografie legate ad un argomento. Esempio: #hairstyle è un hashtag, un contenitore che raccoglie milioni di foto in tutto relative a tagli o stili di capelli condivisi da altri profili. Seleziona quelli più pertinenti al lavoro che vuoi condividere e raggiungi le persone giuste. Ricorda: per ogni post puoi inserire al massimo 30 hashtag ma è meglio inserirne non più di 4 o 5, possibilmente sempre gli stessi (è ciò che ti permette di definirti e connotarti).
  3. La qualità delle foto: tutti vorrebbero un fotografo professionista per il proprio negozio, ma con gli smartphone puoi fare molto. Stabilisci un tuo stile, magari con un filtro che sia sempre lo stesso e con il tuo logo in trasparenza sotto ogni foto (col cellulare è ormai un’operazione molto semplice). Ogni foto di un tuo lavoro che condividi o farai condividere ai clienti, con il tuo hashtag principale finisce in un grande archivio con tutti i tuoi scatti. Insomma, i tag dei clienti e viceversa fanno crescere!
  4. Fai pubblicità, ma mirata. Evita di esagerare: stufi, annoi, diventi antipatico. La tua pubblicità sui social significa mostrare il valore del tuo lavoro e il tuo sorriso. Invece di promuovere lo sconto su un prodotto, pubblica un mini-video dove dai consigli su come sfruttarlo a casa e dove spieghi perché lo hai scelto fra i tanti sul mercato. Tornando all’esempio dei capelli di cui sopra, adesso molte persone hanno il problema della tinta: puoi dare consigli su come tamponare la situazione a casa. Il buono sconto è invece importante pochi giorni prima dalla ripresa delle attività: può essere un codice da sfruttare a patto che vi sia evidenza di condivisione da parte dell’utilizzatore -> Es. L’utente finale lo scrive su un foglio e con questo in mano pubblica una foto originale su IG con il tag al negozio nella descrizione.
  5. Pubblica tante Stories: queste sono il mezzo con cui raccontare “step by step” la vita nel tuo negozio, con video e foto in formato full screen o comunque il dietro le quinte di questo periodo. Ad esempio, le puoi categorizzare in maniera differente: puoi creare una raccolta chiamata “Fai da te” dove inserire tutte le Stories che hai pubblicato dedicate ai piccoli trucchi del “Fai da te” nel tuo settore. Ricordati, sui social il tuo scopo è sempre intrattenere diminuendo le distanze. Ciò ti permetterà di essere ricordato nel reale momento del bisogno.
  6. Coinvolgi i tuoi collaboratori: siete una squadra? Lo si vede anche da questo. Tutti nell’attività devono collaborare a creare contenuti o foto per il canale social, e quindi anche Instagram, ufficiale. Il tutto deve essere fatto stabilendo delle linee guida che contemplino l’utilizzo dell’hashtag principale e il tag all’esercizio commerciale.

Sono piccoli consigli che vanno applicati con costanza ma che ti aiutano nel medio termine a crearti un’immagine più riconoscibile e forte a livello locale. Se hai anche tanti personaggi importanti come clienti, coinvolgili con piccoli video (chiedi sempre il permesso). Invia i video anche a loro: è un modo carino affinché anche loro abbiano qualcosa da condividere nel proprio storytelling quotidiano con citazione al negozio -> vantaggio reciproco.

 


Condividi